Oggi vado a Milano con Italo.

18 ago

Che non è il mio fidanzato, come ipotizzava l’altro giorno una collega. Sono un po’ agitata. È la prima volta che prendo un treno della concorrenza, e mi sento come la prima volta che ho preso l’aereo per andare a Milano. La differenza sostanziale è che Ryanair arrivava a Orio al Serio mentre Italo arriva in stazione Garibaldi, quindi a occhio e croce dovrei metterci meno tempo per arrivare a casa.

Dice ‘è un treno, chettefrega?’. Mica è il treno, il problema. È la novità. A me le cose nuove piacciono solo quando sono diventate vecchie abitudini. Ché le prime volte mi mettono sempre ansia. Mi viene l’ansia da ‘oddio, se sbaglio stazione, binario, orario, vagone?’

Oppure mi vengono ansie tipo ‘oddio, ma ho preso il biglietto per la direzione giusta?’ e ‘oddio, ma io dovevo partire oggi?’.

Le ultime due in realtà sono ansie che mi vengono anche quando ho preso l’abitudine, i viaggi, prima di partire, mi fanno sempre questo effetto.

Però stavolta prendo un treno che non è di Trenitalia. E nemmeno delle FS. E parto pure da una stazione da cui non parto mai, nemmeno per sbaglio, e ci devo arrivare con la linea B. E insomma, sono agitata. Son troppi cambiamenti, in una volta sola.

Non è che mi porta pure in un’altra Milano, invece che nella mia? Non si sa mai, con questi treni che non si sono mai presi prima… Tu magari pensi di andare in un posto, e invece arrivi in un altro.

Voi non vi preoccupate se sembro in fase di delirio. Tempo di salire sul treno e poi il delirio passa.  Però al treno ci devo arrivare.

Comunque se in questi giorni  mi capita di riuscire a usare internet vi racconto il viaggio. Altrimenti no, vado in giro per Milano a vedere se è sempre la mia. Se voi siete sempre voi e non siete degli altri milanesi, magari ci vediamo in giro.

About these ads

7 Risposte a “Oggi vado a Milano con Italo.”

  1. Thumper 20 agosto 2012 a 08:04 #

    Ora ho capito cos’abbiamo in comune: l’ansia! ;)

    • julka75 24 agosto 2012 a 13:00 #

      Giusto tu. Sono di ritorno e ho in valigia il tuo libro di Sissi. Poi provvedo all’invio! (Milano in agosto non è un paese per cartolerie aperte)

      • Thumper 28 agosto 2012 a 11:55 #

        (mettici dentro un biglietto con scritto cosa posso mandarti in cambio…)

      • julka75 28 agosto 2012 a 12:54 #

        Niente. Che mi vuoi mandare in cambio?

  2. viadellaviola 25 agosto 2012 a 10:50 #

    uh lo scopro solo adesso. uff.

    • julka75 25 agosto 2012 a 10:55 #

      Ah, son venuta a vedere se eri in libreria, martedì pomeriggio (ero reduce dalla Galleria Comunale di Arte Moderna). Non avevo nessun recapito telefonico, non ho potuto chiamarti. Però c’era solo una persona, e io tra l’altro ho rischiato di cadere sulla scala a chiocciola. Però torno, eh. Prima o poi torno.Probabilmente più prima che poi.

    • julka75 25 agosto 2012 a 11:01 #

      (volevo entrare chiedendoti se avevi un libro coreano, leggere l’incipit e lamentarmi della traduzione perché studio il coreano da una settimana e conosco la Corea perché mangio coreano ogni due settimane! :D)

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: