L’ennesima campagna stupida di Facebook*

*comunicazione al Popolo di Facebook

Voi, feisbucchiani, che usate la bacheca del social network più diffuso e più bistrattato degli ultimi anni, sapete bene di cosa sto parlando.

Le avete presenti anche voi, quelle campagne in cui vi si chiede di cambiare la foto o lo stato del profilo per una causa nobile, a partire dalla difesa di Beppino Englaro, per arrivare alla richiesta di scrivere dove preferite mettere la vostra borsa il mese della prevenzione per sensibilizzare le donne sull’argomento (certo, dire brutalmente fatti una mammografia! non sta bene, è troppo esplicito: meglio dire dove appoggiate la borsa appena rientrate a casa. Così è molto più chiaro, il messaggio…), e alte amenità, o anche solo i giochini che bisogna fare TUTTITUTTITUTTI così per una settimana ci troviamo tutti cartoni animati diversi nella home e così  è più bello?

Premesso che nel cambiare il profilo in un cartone non trovo nulla di indecente, è un giochino come tanti, che a a me personalmente ha fatto sentire terribilmente vecchia perché il primo cartone animato di cui ho memoria ce lo ricordavamo credo in quattro.

Ma lasciamo perdere le considerazioni soggettive. Popolo di Facebook, sapete che sta andando in onda una nuova edizione di queste campagne?

Nasce a lato delle vicende altrimenti note come Il grande bordello di Arcore. Si presenta sotto forma di messaggio privato, che arriva dalle amiche che prendono tutti i vostri nomi e inviano questo messaggio collettivo:

 

Tra amiche abbiamo deciso di fare qualcosa di “speciale” su Facebook.In un periodo in cui la stampa, voyeuristica e morbosa, sembra attribuire alle donne come unica professione “il lavoro più antico del mondo”; riscopriamo le grandi donne del passato, per permettere a quelle del presente di riscopriamo le grandi donne del passato, per permettere a quelle del presente di avere modelli diversi di identificazione e non inibire lo sviluppo di quelle del futuro. Scegli una grande donna della storia e usane la foto nel tuo profilo. Inoltra questo messaggio a quante piu’ donne conosci!

 

Ora, ti avverto, porzione del popolo di Facebook che ha accesso al mio profilo.  Con la tua immagine fai  quello che ti pare, senza problemi. Non è affar mio. Ma non ti azzardare a inserire anche il mio nome nella mail collettiva che stai per inviare, altrimenti mi incazzo.

Se hai proprio voglia di fare una rivoluzione, seria, o di dimostrare che non sei dedito al mercimonio del tuo corpo o che semplicemente ti sei rotto le palle di quello che succede fuori da casa tua, vieni a darmi una mano a lucidare i forconi, oppure chiamami la prossima volta che c’è una manifestazione a portata di metro, invece di startene a cliccare sulla fotina che hai davanti, con l’aria di chi sta cambiando il mondo.

Ti chiarisco che non cambieremo un cazzo nemmeno scendendo in piazza, eh. Però questa cosa di fare cose e vedere gente invece di stare sempre a guardare dalla finestra ti farà bene alla salute e al morale.

E pure un po’ ai glutei. In manifestazione si cammina un sacco.

Annunci

3 thoughts on “L’ennesima campagna stupida di Facebook*

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...