Vita da call center – Gente impossibilitata

Utonta: – L’azienda non mi ha versato i contributi.

Operatore: – Signora, ha le buste paga e il cud del periodo?

Utonta: – Sì…

Operatore: – Allora si può fare una segnalazione alla sede per chiedere di verificare.

Utonta: – Ma come faccio? Ho un bambino piccolo!

Operatore: – Va bene, la segnalazione si può fare tramite PIN sul sito INPS. Ha un PIN?

Utonta: – No.

Operatore: – Quello lo può richiedere anche tramite internet. Usa internet, signora?

Utonta: – (spazientita) Ma come faccio? Ho un bambino piccolo!

Operatore: – …

Annunci

2 thoughts on “Vita da call center – Gente impossibilitata

  1. Del resto quando si partorisce si perdono le capacità cognitive, è cosa nota!
    Peccato per il milione e passa di mamme che si sbattono ogni giorno, a loro nessuno ha detto che se hai avuto un bambino non hai il dovere di fare altro!
    Giulia

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...