Ufficio Reclami per il Sociale – L’indennizzo per cessata attività commerciale

Non molti (e tra i non molti aggiungo pure noi operatori call center, che scopriamo spesso le scadenze importanti grazie agli utenti) sanno che esiste, per i commercianti che hanno chiuso l’attività un indennizzo di cessata attività.

Fa parte della famosa categoria di prestazioni a sostegno del reddito, quelle prestazioni economiche che danno diritto ai contributi per il diritto alla pensione.

La prestazione può essere richiesta da tutti coloro che hanno avuto un’attività commerciale che è stata definitivamente chiusa (per chiusa si intende con cancellazione dalla Camera di Commercio) tra il 1.1.2009 e il 31.12.2011.

La domanda può essere presentata entro il 31.01.2012.

Il tempo non è moltissimo, ma se si dispone dei requisiti richiesti consiglierei comunque di presentarla, perché in questi tempi di crisi una prestazione del genere potrebbe sempre risultare utile. E soprattutto è un diritto, pagato con i contributi versati trimestralmente negli anni di attività.

Vado a elencare con più precisione  tutte le caratteristiche della domanda (requisiti, modalità di presentazione, decorrenza e importo), copincollando direttamente dal sito INPS:

I REQUISITI

L’indennizzo può essere corrisposto se il richiedente:

  • ha compiuto 62 anni di età, se uomo, o 57 anni di età, se donna;
  • è iscritto, al momento della cessazione dell’attività, per almeno 5 anni, come titolare o coadiutore, nella Gestione speciale commercianti.
  • Per poter ottenere l’indennizzo l’assicurato deve cessare definitivamente l’attività commerciale e riconsegnare al Comune l’autorizzazione per l’esercizio dell’attività commerciale al minuto e/o per l’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

Il titolare dell’attività deve aver effettuato la cancellazione:

  • dal registro delle imprese presso la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura;
  • dal registro degli esercenti il commercio presso la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura per l’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
  • dal ruolo provinciale istituito presso la Camera di commercio,industria, artigianato e agricoltura per gli agenti e rappresentanti di commercio.

LA DOMANDA

Deve essere presentata, entro il 31.1.2012, presso la sede Inps territorialmente competente per residenza, utilizzando il modulo appositamente predisposto (Mod. IND COM/207-448), direttamente o tramite uno degli Enti di patronato riconosciuti dalla legge che assistono gratuitamente i lavoratori; ovvero inviata per posta a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento.

Alla domanda deve essere allegata la documentazione comprovante:

  • la cessazione definitiva dell’attività commerciale;
  • l’avvenuta riconsegna dell’autorizzazione per l’esercizio dell’attività commerciale al minuto ovvero dell’autorizzazione per l’attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande ovvero di entrambe in caso di attività abbinata;
  • la cancellazione del titolare dell’attività dal registro degli esercenti attività di commercio (REC) se l’attività si riferiva alla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
  • la cancellazione del titolare dell’attività dal ruolo degli agenti e rappresentanti di commercio.

QUANDO SPETTA

  • L’indennizzo spetta dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda, se risultano perfezionati tutti i requisiti richiesti (compresa la cancellazione definitiva dell’attività commerciale) e fino alla decorrenza della c.d. finestra di accesso per la pensione di vecchiaia. La corresponsione cessa dal primo giorno del mese successivo alla ripresa dell’attività lavorativa, subordinata o autonoma.

QUANTO SPETTA

  • L’indennità é pari al trattamento minimo di pensione previsto per gli iscritti alla gestione commercianti.

PARTICOLARITÀ

  • L’indennità é compatibile con qualsiasi pensione diretta (anzianità, assegno ordinario, inabilità) e ai superstiti.
  • Non è previsto il pagamento di trattamenti di famiglia.

Come sempre spargete la voce, perché è una di quelle informazioni che si vengono a sapere sempre dopo la scadenza dei termini. Stavolta magari riusciamo a battere Murphy sul tempo.

(se volete cercare la normativa sul sito INPS vi dò un consiglio: cercate in informazioni=>la pensione=>indennizzo cessazione attività commerciale, oppure andate direttamente sulla barra di google e scrivete indennizzo per cessata attività. Il link del portale INPS diretto vi compare come primo o secondo risultato della ricerca)

Annunci

One thought on “Ufficio Reclami per il Sociale – L’indennizzo per cessata attività commerciale

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...