Reclami inutili

La settimana scorsa mi sono trovata tra i commenti sotto il post Segnalazioni questa segnalazione:

Si segnala che in data 23/2/12 alle ore 12,55 l’autovettura ATAC della linea 92 contraddistinta con il N.7551 targata CR506JK non ha effettuato la fermata a via Goito(xx settembre) malgrado l’invito a fermarsi e malgrado sia stata rincorsa ferma al semaforo
non ha ritenuto opprtuno aprire la porta.Il tutto dopo un’attesa di circa 20 minuti
grazie

Ora. A parte la mia personale considerazione nei confronti del cafone che non ha effettuato la fermata e che si è fatto rincorrere fino al semaforo dopo un’attesa di circa 20 minuti, devo ribadire un concetto che avevo già cercato di chiarire nella medesima situazione sul vecchio blog.

Questo Ufficio Reclami, pur nominando di tanto in tanto le aziende tramviarie e metropolitane, le ferrovie, le compagnie telefoniche, gli Enti preposti alle assicurazioni per pensionati e disoccupati eccetea, i ministri, le necessità di clisteri a Gasparri, i santi di diversa specie e Dio Padre Onnipotente in persona, NON È l’Ufficio Reclami ufficiale di nessuno dei suddetti. Per quanto fare da Ufficio Reclami a Dio Padre Onnipotente potrebbe pure essere interessante e ora mi preparo una richiesta in triplice copia in carta bollata e la presento alla Santa Sede.

Ma a parte le facezie. Se reclamate contro l’Atac, o contro l’Atm, qui sopra, e lo fate per il semplice motivo che questo Ufficio Reclami è il primo che vi capita davanti appena googlate Ufficio Reclami Atac, o Reclami Atac, o sarcazzo che cercate, vi posso assicurare che nessun operatore addetto ai reclami dell’azienda contro cui state reclamando arriverà mai a leggere il vostro reclamo.

A meno che non sia uno dei lettori del blog, ovviamente. Ma considerando che nessuna di queste aziende citate mi ha mai fatto pervenire diffide o imposto la cancellazione del suo nome da un post offensivo, al 99% sono sicura che il mio blog non se lo filano nemmeno per sbaglio. (ecco, su Dio Padre Onnipotente magari non metterei la mano sul fuoco… ma tanto parto dal principio che non esiste, quindi tutto quello che mi capita è frutto del Caso e siamo a posto così. Uhm. Ora contatto anche il Caso, per fargli da Ufficio Reclami ufficiale)

Quindi,vi lascio un consiglio. Quando googlate alla ricerca di un Ufficio Reclami e vi compare davanti per primo un Ufficio Reclami con l’icona di Mafalda, oppure se l’icona di Mafalda vi compare in alto a destra o a sinistra, sulla barra di wordpress,  quando entrate nel link, potete stare sicuri che il luogo dove vi trovate NON È l’Ufficio Reclami dell’azienda o dell’ente che state cercando.

Pensateci bene: quale Azienda o Ente che aspira ad apparire serio (sulla serietà reale non commentiamo, si parla di quellavirtuale) si sceglierebbe come avatar proprio Mafalda?

Poi, se proprio non riuscite a fare Mafalda + Ufficio Reclami = devo cercare un altro posto dove reclamare, fate la cortesia di leggervi almeno il post sotto cui state per lasciare il reclamo. Perché capisco che nel post c’era scritto Segnalazioni, ma ci stavano pure due link che portavano altrove e dove si parlava di tutt’altro che di Atac… Ecco, avrei capito se la segnalazione fosse stata sotto il blog dei treni, ancora ancora. (mi sarebbe comunque sfuggito il nesso tra Atac e Trenitalia, ma almeno ci sarebbe stata un’attinenza coi trasporti)

Insomma, io ho a che fare con utonti già al lavoro. Per cortesia, non utontate anche qui sopra che sennò mi trovo costretta a ricontattare la mia analista.

Grazie.

Annunci

11 thoughts on “Reclami inutili

  1. io consiglierei di inserire nel blogroll dei link agli uffici reclami di tutti gli enti pubblici….potrebbe essere utile 😉
    Hai mai pensato che all’ATAC e alle altre aziende faccia comodo il tuo blog? 😀 così i reclami arrivano a te e non a loro 😀
    (buongiorno e….scusa l’intrusione 😉 )

      1. Mah, sì, c’era qualche emoticon che indicava la facezia. Però metto le mani avanti prima che arrivi qualche genio serio a ribattere ‘però è un’idea. Dovresti’ senza emoticons.

  2. Ci sono argomenti dinanzi ai quali viene difficile discernere se si è favorevoli o contrari, e questo post, nell’ambito indagato, chiarisce entrambe le facce della medaglia con ragguardevole efficacia! Mi ha fatto ricordare la vicenda del tagliagole inglese di nome William, che compiva una giustizia totalmente sommaria avvalendosi di un affilatissimo rasoio, col quale recideva in un colpo solo le giugulari di quelli che credeva i nemici giurati del popolo! Anche lì arduo decidere da che parte stare, o no?

  3. Ciao, ho ho reclamato molte volte contro “Agenzia Roma Servizi per la Mobilità”. Nessuno mi ha mai filata di striscio!
    In pratica le macchinette che dovrebbero erogare titoli di viaggio non erogano ma trattengono denaro. io lo definisco Appropriazione indebita!

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...