Gli Annunci Possibili – Qualche buona ragione per cercare un lavoro

Un po’ in ritardo, l’edizione odierna (scusate, mentre spulciavo gli annunci stavo mandando curricula pure io, ché qui col pepe sotto il culo dovuto alle scadenze imminenti quando si trova un annuncio minimo minimo civile bisogna approfittarne), ma con un quesito interessante posto dalla nostra amica S. Non la nominiamo perché sta cercando ancora un lavoro, e i selezionatori sono brutti e cativih, e quando una parla male di loro in rete poi si impermaliscono e magari se la legano al dito.

Siamo così circospetti che nemmeno nominiamo l’agenzia interinale. Tanto se siete capaci di googlare (o di gogolare, come direbbe qualcuno di nostra conoscenza) l’annuncio lo trovate da soli.

Che poi, stavolta non è l’annuncio in sé, a basirci non poco. L’annuncio ha una sua dignità:

Un dignitoso lavoro part time come commesso scaffalista, una di quelle cose per cui in effetti non si richiede una grande attitudine, e che soprattutto ha le tipiche caratteristiche del lavoro che fai perché hai bisogno di lavorare, qualunque cosa sia basta che sia pagato in modo civile. Infatti basta la terza media. Oh, i lavori così ci stanno. Se non si trova di meglio, fare lo scaffalista commesso con un contratto interinale va benissimo. I soldi onesti non fanno mai schifo.

No, non è l’annuncio, il problema, lo ribadisco.

Il problema, in questo caso, è il form. Uno di quei classici form delle agenzie interinali, da compilare. Quelli che ti chiedono chi sei, da dove chiami, dove abiti, che hai fatto prima (ti fanno giustamente fare inserire pure il curriculum vitae). E questo ci sta. Giustamente, se voglio selezionare qualcuno devo sapere chi sto selezionando.

Senonché, alla fine della parte relativa ai tuoi dati e dopo aver allegato il curriculum, arriva questa domanda:

Credo di avere già parlato dell’assurdità di certe pratiche dei datori di lavoro, o dei selezionatori. Insomma, stiamo parlando di un posto come commesso scaffalista. Per quale recondito motivo potrei mai dovrei cercare un lavoro di questo tipo?

Un motivo, sia chiaro, che non contempli il fattore sto con le pezze al culo. Che in realtà è l’unico motivo a spingere chicchessia a candidarsi per un lavoro del genere. Non so quanti abbiano mai fatto gli scaffalisti o i commessi, nella vita, e non so quanti vi dicano che è il lavoro dei loro sogni. Credo che possano raggiungere, a un certo punto e se il loro lavoro di scaffalisti o commessi è un un negozio che ha un minimo di riconoscimento sociale (possiamo andare da Prada a un negozio di libri. Vero che il riconoscimento sociale non è lo stesso, ma insomma, spero di essere stata chiara), un buon equilibrio che gli fa ammettere tutto sommato poteva andarmi peggio. Almeno ho un buon contratto e comunque ormai so fare il mio lavoro.

Oh.  Lo dico senza disprezzo. Io volevo lavorare come commessa in un negozio di libri o in una videoteca, quando ne esistevano ancora. Magari, ecco, da Prada no, perché non mi interessava molto. Ma nemmeno io avrei mai rivestito interesse per loro. Però un lavoro come commesso è un lavoro dignitoso. Soprattutto quando ha un contratto che ti consente di raggiungere un determinato equilibrio utile per la tua vita privata. Non scoprirai la cura per il cancro, per dire, ma potrai avere una vita tranquilla per tot anni e organizzarti un futuro. (scusate, io ipotizzo sempre i tempi indeterminati o i determinati con scadenze lunghe. Sono un’inguaribile ottimista)

Ma di sicuro non cerchi questo lavoro per motivi nobili. Il motivo per cui cerchi un lavoro e ti proponi per questo è comunque economico.

Quindi, ora ci si prospetta un compito arduo. Dobbiamo aiutare S. (e tutte le S. future che si troveranno davanti una domanda simile) a trovare una risposta che non faccia minimamente pensare al selezionatore che sta cercando un lavoro perché – ohibò – HA BISOGNO DI SOLDI.

La parola è a voi. Potete sbizzarrirvi. Lasciate la fantasia  a briglia sciolta, magari non esagerando. Va bene che i selezionatori sono spesso quadrati, ma non trattiamoli da stupidi. In fondo se la gente sta cercando lavoro, è sempre perché ha bisogno di lavorare per vivere.

Annunci

5 thoughts on “Gli Annunci Possibili – Qualche buona ragione per cercare un lavoro

  1. “Perché necessito di maturare l’esperienza necessaria a riordinare la mia sala di lettura. Detesto l’idea di vedere i miei testi del trecento mal organizzati, ma non permetterò mai a nessuno della servitù di maneggiarli.”

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...