Un po’ mi dispiace.

Mica per la sconfitta. Se una squadra perde 4 a 0, vuol dire che in campo di squadra ce n’è stata più o meno solo una. C’è poco da fare.

Mi dispiace perché mi ero riabituata ad ascoltare la radiocronaca su Radio Popolare, come ai tempi di Bar Sport Mundial. Pure se non c’erano più Sergio Ferrentino, Marco Ardemagni e Giorgio Lauro (che aveva una voce che mi faceva fare tipo sogni erotici, e che poi ho incontrato per coincidenza al Palacucco, nel 1998, e a dire il vero i sogni erotici me li ha fatti passare con la sola presenza dei mocassini ai suoi piedi…).

Ho ancora le audiocassette della finale per il terzo e quarto posto di Francia ’98, quando l’Olanda si prese una bastonata dalla Croazia. A diree il vero non so se funzionano ancora, ma le ho.

E insomma, con questi Europei ho rifatto un tuffo nel passato e mi sono pure fatta un sacco di risate, con i gol di Cassano festeggiati a suon di Macho Man.

Quindi mi dispiace che da stasera in poi non ci saranno più partite da aspettare per potersi sintonizzare su Radio Popolare. È un po’ un ritorno al presente mai lasciato del tutto. Messo in stand by giusto per i 90 minuti regolamentari e gli eventuali supplementari più rigori.

Ma va bene così. Pure la nostalgia degli anni ’90 dopo un po’ diventa stantia.

Annunci

One thought on “Un po’ mi dispiace.

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...