Il bello dei libri di carta…

… è che gli angoli fatti alla pagina che ti interessa danno più soddisfazione di quelli che fa il kindle ogni volta che mette un segnalibro.

E quando vuoi condividere qualche pagina particolarmente significativa puoi fotografarli (l’idea l’ho rubata a Batchiara):

Queste sono prese da Ausmerzen, e spero che Marco Paolini non me ne voglia. C’erano pagine più devastanti, perché è un libro che non ti fa dormire e di cui la mattina dopo parli con i colleghi al lavoro con ancora un po’ di inquietudine addosso.

Già dopo lo spettacolo pensai con sollievo che in fondo mi è andata bene, a fare il lavoro che faccio, perché in altri tempi e in altri luoghi mi sarebbe potuto capitare di impiegarmi come segretaria di conforto. E a dover dire al Divino Paranoico, ammesso che esista ‘nella vita ho fatto la segretaria di conforto’ credo che non si stia proprio benissimo, il giorno della resa dei conti. Pure se il Divino Paranoico non ci dovesse essere, non deve essere tanto bello.

Però a leggerlo nero su bianco fa sempre un’impressione diversa. Centuplicata, per quanto riguarda me che con la parola scritta ho sempre avuto un rapporto piuttosto morboso.

Insomma, ve lo ribadisco. Aismerzen è per gente dallo stomaco forte che non ha le abitudini degli struzzi. Se non avete lo stomaco debole e l’abitudine di mettere la testa sotto la sabbia, leggetelo. E magari dopo un po’ di tempo rileggetelo. E se non l’avete visto, vedete purelo spettacolo teatrale.

Che pensare un po’ a quello che si rischia di diventare senza stare sul chi vive, non fa male. Anzi. È una buona pratica.

Annunci

2 thoughts on “Il bello dei libri di carta…

  1. Il bello del Kindle è che quando vuoi condividere una pagina, ti basta selezionarla, e spedirla via wi-fi su Twitter e Facebook con un click… e magari pure con un tuo commento personale. Il bello del Kindle è che se ti piace una frase, la puoi sottolineare e tutti quelli che hanno quello stesso libro, in tempo reale, sapranno che l’hai sottolineata e perché l’hai sottolineata.
    Il bello del Kindle è che quando vai in giro, in soli 100 grammi, ti porti dietro tutti i libri che vuoi… ^_^

    1. Ehm… Non è una roba contro il kindle. Era una roba su un libro che ho voluto di carta avendo i miei motivi per volerlo di carta.
      Non sono necessarie le campagne pro kindle qui. Ne ho già uno e ne sono contenta, ma su alcuni libri non transigo. La copia cartacea è una compagna migliore.

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...