I Reclami Inutili – L’inutile a metà

Mi arriva un messaggio privato, un paio di giorni fa, sempre sulla pagina Facebook dell’Ufficio Reclami. Siamo alle solite, qualcuno non ha capito che il mio non è l’Ufficio Reclami di Facebook e si lamenta per blocchi e simili.

Però questo Reclamante Inutile, per quanto inopportuno, ha uan sua logica:

Ha ragione, eh. Se io una persona la conosco già, perché mai le dovrei chiedere l’amicizia su facebook? Meglio cominciare a tempestare tutta la gente che non conosco…

Peccato che gli altri utenti non comprendano la sottigliezza di quezto ragionamento e si limitino a segnalarlo come molesto. Non c’è proprio più religione, signora mia.

L’altro punto che evidenzia il nostro Reclamante Inutile invece mi tange personalmente. Insomma, basta con i suggerimenti di persone che potremmo conoscere (sì, lo so che potrei conoscere il mio vicino di casa. Se non gli ho chiesto l’amicizia è perché il suo cane ha cagato sul mio zerbino. Altro che amicizia, gli chiedo) o che potrebbero piacerci. Inducono in tentazione.

Oltretutto, come gli sarà venuto in mente a facebook che a me potrebbe piacere Alessandro Baricco? Quale sarà il passo successivo? Mi suggerirà la pagina di Federico Moccia?

(comunque l’ipotesi di cambiare social network non è da disprezzare. Forse dovrei consigliare di metterla in atto…)

Advertisements

One thought on “I Reclami Inutili – L’inutile a metà

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...