Scusami, Mario, se non ti sto dando troppo retta.

Non mi è sfuggita la minchiata abnorme sulla generazione perduta dei trenta-quarantenni, di cui per evidenti requisiti anagrafici (tre anni ai 40) sono membro a tutti gli effetti.

Sono solo un po’ impegnata a occuparmi del posto di lavoro che le politiche degli ultimi 20 anni di governi ( in cui includo anche il tuo che solo poche settimane fa ha varato l’ennesimo pacchetto di riforme capaci di erodere i già residui diritti dei lavoratori) hanno reso una chimera.

Quando ho finito di occuparmi della mera sopravvivenza stai pur tranquillo che ti dedicherò l’attenzione che ti meriti.

E questa è una minaccia.

Advertisements

2 thoughts on “Scusami, Mario, se non ti sto dando troppo retta.

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...