Insabbiamenti utili alla conservazione della bile

Cari commentatori e care commentatrici che nei giorni scorsi avete avuto la riprova della micragnosità dell’essere umano in grado di compiacersi della disoccupazione altrui, se fate un giro per il blog scoprirete che le pagine in cui si faceva involontariamente pubblicità alla micragna non sono più accessibili.

Non c’è stata censura, non c’è stata minaccia di ritorsioni, non ci sono state raccomandate di avvocati. Si tratta di scelta personale dovuta a una considerazione molto semplice.

La persona che va in giro a spandere merda sugli operatori call center e su chi lavora con agenzie interinali usando l’epiteto di fannulloni, augurando la disoccupazione e la pulizia delle latrine e portando avanti inutili crociate a favore della cultura (quando mai la cultura vera si è permessa di disprezzare i lavoratori, ma facciamo finta che) soffre di evidenti disturbi della personalità e di una dose di frustrazione non indifferente, tutta roba cui noi semplici esseri umani non specializzati in psichiatria non possiamo trovare una cura.

Ora, poiché qui ci sono già abbastanza preoccupazioni sul modo migliore di arrivare alla fine del mese senza dover dare retta alle farneticazioni di gente che ha bisogno di una platea per poter esistere, privatizzare tutti i post in cui si parla di lei, anche solo a mezzo insulto, mi è sembrata la soluzione migliore.

Va da sé che avendo io eliminato ogni riferimento alla signora in questione, al prossimo commento insultante che troverò a casa mia  prenderò provvedimenti di altro tipo.

Data la sua capacità di lasciare in giro tracce della sua identità reale e data la possibilità di screenshottare, l’operazione non sarà troppo complicata.

Sembra una minaccia, dite? Beh, sì. Lo è. Chi ha orecchie intenda.

Direi che possiamo chiuderla qui e tornare  a occuparci di cose più importanti e salutari.

Annunci

2 thoughts on “Insabbiamenti utili alla conservazione della bile

  1. Che dire, sante parole. Da ex disoccupato che non ha mai smesso di sentirsi un precario, ne ho sentite di cotte e di crude su chi ha svolto mansioni temporanee/umili come se si trattasse di qualcosa di cui vergognarsi.
    Il mio consiglio spensierato è: un vaffanculo a volte è molto più soddisfacente di una denuncia.

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...