Lo strano senso dell’etica.

Giannino si è dimesso.

Uh, che bella cosa. Uh, qualcuno col senso dell’etica. Dice Michele Serra. Giù valanghe di like. Pare che sto Giannino che si dimette piaccia un sacco.

E va bene, fa simpatia anche a me. Per fortuna, Giannino si è dimesso, non va tanto di moda in questo Paese, dimettersi dopo che ti hanno beccato con le mani nel barattolo di marmellata.

Ma etica un par de palle. Non prendiamoci in giro.

Non possiamo continuare a dare il premio a quelli che ne fanno una grossa come una casa ma appena beccati fanno un passo indietro e a trattare da imbecilli quelli che grossa come una casa non si sognano neanche di farla.

Perché quelli, sì, hanno un’etica.

Non Giannino. Al massimo lui ha ancora un po’ di senso della vergogna.

Annunci

4 thoughts on “Lo strano senso dell’etica.

  1. Si, vero: Giannino ha deluso. Soprattutto chi in questo ventennio NON ha votato lo sparacazzate maximo. Pero’ vorrei dire anche qua che Giannino NON e’ Fermare il Declino, o meglio: FiD e’ vivo anche se muore Giannino. Io credo che Boldrin e gli altri di NoiseFromAmerika siano comunque in grado di portare avanti il programma di FiD che ESISTE comunque, a prescindere dal suo frontman.
    Detto ancora meglio: non vedo altro programma innovativo, progressista, meritocratico, DEMOCRATICO e -soprattutto- ATTUABILE se non quello di FiD.

    Ciao,
    Barney

  2. Secondo me hai evidenziato un punto importante: ci siamo ridotti a fare i complimenti a qualcuno che ha la decenza di vergognarsi dei suoi errori.
    Probabilmente perchè, visto qual è il comportamento generale, è già un mezzo miracolo che qualcuno lì in mezzo (in mezzo a tutti gli schieramenti, intendo) abbia delle reazioni da persona civile.
    (Mi scuso e per il pessimismo e per le generalizzazioni, ma diciamo che sono parecchio sfiduciata…)

    1. Non è un problema di schieramenti. È un problema di qualità dell’essere umano. Se si continua a pensare che tanto fanno tutti così per forza il minimo della decenza sancito dalla Costituzione diventa una cosa per cui complimentarsi. Il problema è che non sono tutti così, abbiamo tutti alle spalle persone degne che queste porcate non le hanno mai fatte e nessuno si accorge di loro proprio perché sono sempre state oneste. Dovremmo andare a complimentarci con loro, invece che con Giannino. Con quelli che pur di non avallare roba con cui non sono d’accordo poi non lavorano più perché si bruciano il terreno intorno. Quelli etici sono loro, cazzo. E tutti quanti ne abbiamo almeno uno tra i nostri conoscenti. Andiamo a complimentarci con lui, una volta tanto.

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...