L’en plein

Nell’ultimo fine settimana il mio rapporto con la rete ha toccato il fondo.

Discutere con omofobi fascisti ed editor che si sentono stocazzo  intellettualmente disoneste mi era mancato, in tutti questi anni. Ora però possiamo pure fermarci, perché di gente fuori di zucca o con cui non scambierei nemmeno una gomma da masticare  ne ho una collezione piena.

Ho di meglio da fare. Tipo tagliarmi le unghie dei piedi.

O editare il mio romanzo con l’aiuto di editor sicuramente più seri.

Se non sta bene, l’uscita, come al solito, è in alto a destra. A forma di X.

Annunci

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...