«Però è perfettamente italiano?»

La domanda arriva direttamente dall’ultima puntata di In mezz’ora. Lucia Annunziata pare aver dato il meglio di sé, come si evince da questo post.

Ora, dopo aver letto la domanda, bizzarra piuttosto e anzichenò, mi sono chiesta seriamente quali siano i requisiti per considerarsi perfettamente italiani. Perché ci penso e ci ripenso, ma non riesco a farmene venire in mente nessuno.

Dice Ilaria che un requisito è non far scendere prima di salire su un mezzo di trasporto pubblico, e a onor del vero questo già mi taglia fuori dalla perfetta italianità.

Dovrò rassegnarmi ad autodenunciarmi come non perfettamente italiana in qualche questura? Oppure c’è altro che mi sfugge?

Vi prego, aiutatemi. Sono troppo vecchia per cercarmi una nuova nazione.

(comunque leggete tutto il post linkato. La perfetta italianità è solo la ciliegina sulla torta. Ce n’è abbastanza per trovare ulteriori motivi di disprezzo nei confronti di una giornalista discutibile)

 

Advertisements

2 thoughts on “«Però è perfettamente italiano?»

  1. L’articolo che citi è piuttosto imbarazzante, ed è piuttosto imbarazzante che il neo ministro – che trovo signora dotata di santa pazienza, me la terrei vicina per vedere se per osmosi… – sia tenuta a dare spiegazioni sulla propria biografia. Avremo tempo – se sarà necessario – per dire che la signora ministro non ha lavorato bene, o per farle i complimenti – ma politica e complimenti solitamente non vanno a braccetto -, farle presente che è di colore – immagino lo sappia, non mi pare così distratta – e che ha 38 fratelli – avrà perso il conto? serviva fare l’appello? – è proprio da commedia all’italiana.

    Ma io ho molta fiducia nel prossimo! E il prossimo – in tv o per strada – forse terrà conto di queste figurette magre e deciderà di trattare la signora ministro – che ha il suo colore come io ho il mio – da signora ministro. E quel “signora” non è un caso, ministrA suona male, e il “signora” in questo caso mi sembra dovuto: il ministro Kyenge ha parecchio da insegnare a tanti. Orecchie aperte – o per osmosi -, chissà che l’integrazione… Chissà.

    1. Sì, anche io ho avuto la sensazione che il nostro ministro per l’integrazione potrebbe essere davvero un buon ministro. Alla faccia di quella testa di … di Lucia Annunziata, dei leghisti che continuano a insultarla e di certi perfettamente italiani che si sono sentiti offesi dalle sue parole.

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...