Ci provo anch'io

Alla paura che mi scatena la parola “crisi”, ora si aggiunge il panico da “cassa integrazione”.
Dopo essere stata considerata per anni una mosca bianca con stipendio decente, straordinari ferie e permessi sempre pagati, e aver trovato la forza, anche grazie a questo di guardare sempre avanti con un qualche minimo di certezza, ora mi accompagna solo la paura per ciò che sarà.
Solo che questa volta la paura mi ha immobilizzato.
Sono qui ferma, che mi guardo intorno, ma sono convinta che stia guardando dalla parte sbagliata, perché la soluzione non la trovo, ma non mi sto neanche ammazzando per cercarla.
Il naufragar questa volta non m’è dolce in questo mare, ma sono qui, ferma.
Guardo l’iceberg che si avvicina, ma non mi sposto.
Quasi come non stesse accadendo a me.

View original post

Advertisements

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...