Collezione Verzocchi [Forlì]

Oggi abbiamo un nuovo post di Artintasca. Una collezione che a me era sconosciuta, ma data la tematica mi pare il mio genere. Penso che prima o poi andrò a farci un giro.
Vi ricordo che l’indirizzo per i vostri contributi o per chiedere di collaborare è sempre lì, ufficioreclami2@yahoo.it.

Artintasca

1949: un anno dopo la promulgazione della Costituzione Italiana, che all’articolo 1 sancisce “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”. Sono gli anni della ricostruzione post-bellica, per cui si richiedono la dedizione e il contributo dell’intera comunità, il lavoro individuale e collettivo. E proprio il lavoro è il soggetto centrale della collezione Verzocchi, esposta ora permanentemente a Palazzo Romagnoli (Forlì): in seguito ad una ristrutturazione è infatti di recente divenuto aperto al pubblico, gratuitamente (cliccate qui per informazioni).

Giuseppe Verzocchi (Forlì, 1887 – Milano, 1970) è un imprenditore che fonda, insieme con il socio Ottavio Vittorio de Romano, uno stabilimento di produzione di materiale refrattario: l’azienda “Verzocchi & de Romano”, con il marchio “V&D”. Da amatore diventa mecenate e collezionista d’arte: proprio nel 1949 commissiona ad oltre 70 pittori italiani contemporanei, di differenti correnti artistiche, un’opera che rispetti le dimensioni prefissate di 90 x 70 cm e…

View original post 810 altre parole

Annunci

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...