Oggi Roma sarà sotto assedio.

Ci saranno orde di invasati intolleranti in Piazza San Giovanni, alcuni stanno partendo adesso su pullman, mi dice un’amica che a Udine ha trovato i loro sediziosi volantini che parlano della teoria del gender, quella roba così pericolosa per tutto il Paese da convincere gli invasati intolleranti a discendere su Roma come nemmeno i vandali.

Fate una cortesia, voi persone convinte che i problemi reali del nostro mondo non riguardino i matrimoni gay e che i bambini non sono mai stati e non saranno mai in pericolo solo perché ci sono coppie dello stesso sesso che vogliono il diritto sacrosanto di sancire un’unione davanti alla legge come succede a coppie eterosessuali in questo paese e come succede ormai in tutti i paesi civili del mondo (di quelli incivili parliamo in altri momenti).

Andate a fare un pernacchio.

Andate a guardarli e baciatevi. Andate a dirgli che vi fanno schifo, magari senza insultarli.

Organizzategli un bel pirlotondo in piena tradizione milanese, va bene, siete romani, trovate voi un girotondo con un insulto autoctono, ma fatelo, pure se in Piazza San Giovanni magari vi occupano tutto lo spazio. Provate in via Carlo Felice, ci sono i giardinetti, sarebbe figo il pirlotondo intorno alla statua di San Francesco.

Ma per dio fate qualcosa. Perché questi, che sembrano pochi ma fanno un casino che la metà basta, hanno sempre della gente che li ascolta e che siede in parlamento. Ricordatevi che Giovanardi, per quanto a noi possa interessare meno di zero quello che dice, può ancora presentare emendamenti del cazzo per rallentare i lavori dei decreti che a lui stanno sulle palle e che invece rasentano il minimo indispensabile in merito di diritti civili.

Ricordatevi che ci sono donne come Costanza Miriano in grado di propagare con il suo finto umorismo l’idea che la donna migliore è quella che sta sottomessa, una roba che se mia nonna l’avesse sentita, con tutto che non era sta grande femminista, le avrebbe tirato un papagno, visto il culo che si è fatta per lavorare pure lei e visto quanto ha brontolato tutta la vita dietro al nonno Alfonso. Che secondo me il segreto degli amori che durano oltre la morte è proprio una moglie che ti dice quando è necessario che stai facendo lo strunsu, sottomessa un par de’ ciufoli.

Ricordatevi che quelli che usano i bambini per giustificare le porcate intolleranti e discriminatorie sono persone che si dovrebbero estinguere per autocombustione tanto è lo schifo che portano in giro per il pianeta.

Ricordatevi che c’è Mario Adinolfi.

E non ho bisogno di dire altro.

 

 

Advertisements

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...