#versoil20maggio con molta fatica

IMG_20170509_210033284.jpgIeri ho avuto una giornata un po’ stressante, almeno all’inizio. Sono svenuta (sì, di nuovo, oh, capita) al lavoro, quando non avevo nemmeno cominciato da mezz’ora. Come al solito ho mandato mezzo ufficio nel panico ma tutto sommato niente di che, siamo riusciti tutti a sopravvivere, pure la mia schiena indolenzita.

Poi sono andata a bere il caffè con la guardia armata, una collega che mi percula sempre e che viene ricambiata altrettanto.

Mentre prendevo il caffè scopro che la collega simpatizza a destra. A parecchio destra. Allora, siccome non è una collega cretina, comincio a discutere di principi (perché lei tende a ripetere che destra e sinistra non ci sono più usando tutti quelli che sono gli stereotipi della destra che vuol farti credere che destra e sinistra non ci sono più).

Sulle unioni civili troviamo un punto di incontro nel momento in cui, alla sua domanda ‘e i gay manifestano​ per i miei diritti’, rispondo ‘veramente sì, io in piazza li vedo’. Avevo in canna anche il racconto della trama di Pride ma ho sorvolato.

D’altra parte pure i repubblicani, escluso Trump, ormai strizzano l’occhio ai gay. Non era una roba tanto sorprendente. Inusuale ma non sorprendente.

Il problema è sorto quando mi sono esposta sui migranti e ho detto che andrò alla manifestazione del 20 maggio a Milano.

I migranti non vanno bene. Io sono sicuramente in buona fede ma andando in manifestazione mi metto nelle mani di quelli

Alla domanda ‘quelli chi?’ mi risponde ‘gli scafisti’.

Giuro. Ho alzato la voce.

Mi sono incazzata come una bestia.

Ma ovviamente ero io che sbagliavo perché non si possono aiutare persone a far venire qui dei disperati visto che non c’è niente nemmeno per noi in questo paese.

E insomma, una volta per tutte, io sono stufa di questa stronzata. Perché lo so, oh, se lo so, che nel mio paese c’è crisi e carenza di lavoro e non stiamo benissimo.

Sono precaria, non ho una casa mia, i miei hanno passato pessimi momenti molto prima che arrivasse la crisi. Siamo poveri, meno di qualche tempo fa ma sempre poveri siamo. Però mangiamo tutti i cazzo di giorni. Abbiamo una vita che non ci mette in pericolo appena usciamo di casa. Non rischiamo di morire di bomba. E rispetto agli anni 70 non ammazzano un carabiniere al giorno.

Per cui se mi vengono a dire che non possiamo accogliere gente che scappa da una guerra perché noi siamo nella merda io rispondo che sarò nella merda ma non al punto di lasciar crepare in mare gente che scappa perché non ha davvero nessuna alternativa migliore.

È fuori discussione.

E insomma hanno tremato i vetri del 33 di via Tortona.

E questo è solo il primo dei tanti momenti di ‘dovrai spaccare il culo a qualcuno per questa storia della manifestazione per i migranti’.

Tocca che mi prepari la camomilla.

Però ora di svenire non mi passa più per la testa.

Ho da incazzarmi con quelli che mi dicono che faccio il gioco degli scafisti se sono pro migranti. Mi pare una degna battaglia.

#20maggiosenzamuri

Annunci

4 thoughts on “#versoil20maggio con molta fatica

  1. “Per cui se mi vengono a dire che non possiamo accogliere gente che scappa da una guerra perché noi siamo nella merda io rispondo che sarò nella merda ma non al punto di lasciar crepare in mare gente che scappa perché non ha davvero nessuna alternativa migliore.”

    è davvero tutto qui.

  2. Quali sarebbero le peculiarità della destra e sinistra attuali?

    Le Unioni Incivili non le avrebbe firmate pure un Berlusconi o un Fini? Le ha firmate persino un Alfano!

    Un Rauti le avrebbe mai firmate? La confusione è tale che non mi meraviglierei se fossero favorevoli anche quelli di Casa Pound.

    1. Evidentemente non hai capito granché di Berlusconi, Fini e di Casa Pau, Poi non è che ho voglia di mettermi a discutere oltre con un qualunquista convinto che destra e sinistra sono uguali. Faccio meno fatica a lavare i pavimenti di casa e mi danno maggiori soddisfazioni.

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...