Cose belle, cose di arte e cultura, cose di #milano

Oggi non mi va di parlare di magliette rosse  e di brutta gente. Vi racconto una cosa bella che mi è successa ieri e che vorrei succedesse anche a voi.

Ieri, domenica, caldo atroce, giravo per il centro alla ricerca di pietre di inciampo (è la mia missione per quest’estate, forse poi ci faccio pure una mappa come quella delle pietre di Torino, ma adesso vediamo) e dopo avere trovato quella in via Borgonovo 5 (vedi foto) decido di andare a rinnovare il mio abbonamento della tessera musei della Lombardia.

Io ho questa cosa che, mi rendo conto, è una mia paranoia, ma quando non ho in tasca la tessera dei musei della Lombardia mi sento come se non avessi le mutande. Perché se un giorno sono in giro e mi trovo davanti un museo ci entro, senza farmi paranoie tipo ‘oddio ma devo prenotare, oddio ma ho abbastanza soldi, oddio come faccio’. Ci entro pure se devo solo andare in bagno e vi assicuro che per chi ha un problema ai reni come me sapere di poter entrare in un posto dove nessuno ti guarda male se usi il bagno è la manna. Pensate se dovessi pagare il biglietto del museo ogni volta che devo andare in bagno, per dire.

Comunque Già che ero lì ho pensato di fare l’ennesima visita alle Gallerie d’Italia, rinnovando prima la tessera. Ero in via Manzoni e sono passata davanti al Poldi Pezzoli, e mi sono un po’ mangiata le mani perché non potevo fermarmi lì, come sempre, ma non avevo ancora rinnovato la tessera, quindi sono andata dritta alle Gallerie d’Italia.

Lì ho trovato uno degli addetti che dava biglietti gratis a tutti.

E mi ha detto di entrare, andare al bookshop e chiedere lì se mi facevano la tessera.

Ora, questa cosa di entrare gratis alle Gallerie per me era una novità, ma chi sono io per non accettare un biglietto gratis per entrare in uno dei posti più belli di Milano?

Avevo già visto la mostra Arte come rivelazione, che vi consiglio se vi piace l’arte contemporanea, quindi sono andata dritta al bookshop e ho chiesto.

La gentilissima addetta del museo mi ha reso noto che potevo tranquillamente fare la tessera, me l’avrebbe fatta lei, ma avrei dovuto attendere 10 minuti perché stanno riallestendo e sono un po’ incasinati, quindi entro dieci minuti sarebbe tornata alla biglietteria.

Quindi ne ho approfittato per usare il bagno (eheheh) e rivedere prima il guardino di Alessandro (sì, esattamente quell’Alessandro. Dovete sapere che dalle Gallerie si accede al giardino di casa Manzoni. La foto è sotto) e  la collezione di arte dell’800. Che ormai credo di conoscere a memoria.

Infatti sono andata velocemente fino all’ultima sala dove una statua di Vincenzo Vela è esposta con uno degli allestimenti più inquietanti che abbia mai visto.

Questa statua ti guarda. O meglio. A me pare che mi guardi. Mi fa anche un po’ paura e quando mi allontano devo controllare che non mi stia seguendo.

Beh, dopo sono uscita a riveder le stelle contemporanee e mi sono sentita chiamare alle spalle. Era la gentilissima addetta alla biglietteria, che mi ha procurato un coccolone, ma mi ha vista e mi ha raggiunta per poter andare a fare la mia tessera.

Mentre attendevamo che il sistema si decidesse a rispondere alla richiesta, le ho fatto un terzo grado per capire come mai le Gallerie fossero gratuite. Se fosse temporaneo, se fosse successo qualcosa, cose così.

E ho scoperto, per la gioia dei milanesi che non vanno in vacanza in quanto squattrinati, che le Gallerie SARANNO GRATUITE FINO AL 19 AGOSTO, termine della mostra.

Questo perché le opere esposte sono state acquisite dalla fondazione e diventeranno parte della collezione permanente.

Quindi le Gallerie d’Italia di Milano hanno deciso di fare un regalo a chi andrà a visitarle entro il 19 agosto,

Secondo me è un bel regalo e non va rifiutato.

Quindi andateci anche voi. Ne vale la pena.

Annunci

Ehi, tu che stai per commentare. Sei proprio sicuro che il link al tuo blog inserito in calce al commento sia necessario?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.