I Reclami Inutili – Quella che non ci piace Gazebo

Che poi, voglio dire, è un sacrosanto diritto dello spettatore pagante, eh. Vedi Gazebo, pensi che Zoro sia un cretino (non io, eh, la Reclamante Inutile qui sotto, io penso che Zoro sia un genio e che dovrebbero minimo insignirlo di un Nobel per la letteratura che non andrà a ritirare perché dovrà partecipare a una fondamentale riunione del PD dove dovranno decidere a chi intitolare la sezione di Via La Spezia), te ne lamenti.

Magari mandi una mail di reclamo alla Rai. Senonché invece di mandarla alla Rai la mandi a me.

E a questo punto sì, che qualcosa non va. Perché se non sei nemmeno capace di trovare un indirizzo corretto per inviare una mail di reclamo a Mamma Rai, mi sorgono anche dei dubbi sulla tua effettiva capacità di capire il programma televisivo che hai davanti. Ergo forse il problema non è che Gazebo fa schifo, ma che tu non capisci una beneamata.

So che ci tenete tantissimo a leggere la mail, quindi ve la cadauno qui sotto (chissà se la spettatrice incavolata disprezzava pure Rocco Smitherson reggista de’ paura o se sarebbe capace di apprezzare la citazione):

quella-che-odia-gazebo

Comunque sono contenta di sapere che la spettatrice è una tra i fortunati incrementatori di PIL del Paese che siccome lavora e paga pretende vuole anche evitare di cambiare canale e di trovarsi davanti Gazebo che è un programma vergognoso. Cosa possiamo fare per aiutare questa spettatrice?

Ah, sì. Signora, se non le piace cambi canale. Sono sicura che Zoro e Makkox (quella specie di vignettista!!??) riusciranno a sopravvivere al dolore.

Per il resto, per fortuna non è lei a decidere i palinsesti Rai o la nostra vita già grama quando accendiamo il televisore diventerebbe grama e pure senza Gazebo. Che è l’apoteosi del #maiunagioia.

Ma tu pensa (servizio di pubblica utilità per Reclamanti Inutili)

Cercavo altro e ho trovato un indirizzo  a cui possono rivolgersi tutti i rompiscatole che scrivono a me invece che a Mamma Rai quando hanno qualche lamentela sui programmi che vedono.

E se l’ho trovato io per caso è inspiegabile che a loro sfugga quando cercano un indirizzo per reclamare. Poi, vabbé, si vede che io sono più sveglia o che uso meglio google.

Allora, d’ora in poi invece di intasarmi la posta voi che reclamate contro la Rai fate la cortesia di andare al link qui sopra (come al solito: passate il cursore e troverete il link).

Per tutti gli altri vedrò di trovare qualche indirizzo utile per pura coincidenza mentre cerco altro.

 

I Reclami Inutili – Ah, non erano diventati intelligenti. Erano solo in ferie.

Adesso che siamo alla terza decade di settembre (e che finalmente mi sono ricordata di aprire la casella di posta) pare che i reclamanti si siano svegliati dal loro torpore estivo.

Una è addirittura recidiva, dice che mi ha scritto per ben quattro volte ma ho trovato solo due mail:

341 2

341 1

Non vorrei essere nei panni di chi ha ricevuto le altre. Anche perché i Reclamanti Atac non sono mai particolarmente simpatici.

Poi abbiamo una Reclamante incazzata per la programmazione Rai:

Le sorelle McLeod

(oh, ma voi che conoscete i programmi Rai, chi caspita sono le sorelle McLeod?)

L’ultimo è quasi una novità, non mi pare di averne visti molti. Uno che viaggia su Ryanair. Anzi, mi sa che non ci viaggerà più, d’ora in poi:

ryanair

Ho risposto a tutti e tre con la mia solita cortesia e professionalità (una cosa tipo ‘perché cazzo scrivi a me? Cerca l’indirizzo giusto).

Rassegnamoci. Nemmeno quest’anno i Reclamanti hanno imparato a cercare gli indirizzi giusti. Speriamo che vada meglio il prossimo.

 

I Reclami Inutili – Sarà un lungo mondiale

E niente, non può sempre essere domenica e non tutti i Reclamanti si rendono conto di essere nel posto sbagliato come il nostro amico della settimana scorsa.

Agli abituali Reclamanti incazzati con Mamma Rai in questi giorni si aggiungono quelli che cercano di vedere le partite del mondiale brasiliano e, ahimé, non ce la fanno:

Rai mondiali

reclamo di maggio

(il secondo addirittura non si è accorto che siamo in giugno. D’altra parte possiamo capirlo, non vedere la partita ti manda fuori di testa. I medici raccomandano il calcio, e quando non c’è accadono cose che voi umani non potete neanche immaginare)

Vorrei essere ottimista e augurarmi che saranno gli ultimi Reclami per i mondiali, ma ho la sensazione che non sarà così. Quindi se dovessero essercene altri provvederò a raggrupparli.

Restate sintonizzati. (se ci va bene magari ci arriva qualche reclamo pure dagli abbonati di Sky, mica potranno essere sempre contenti o più capaci di trovare l’Ufficio Reclami giusto, no?)

AGGIORNAMENTO DEL 20 Giugno

Il secondo reclamante si è scusato con la coda tra le gambe. Poi un giorno ci scrivo un post, su questi che cercano il primo luogo a cui inviare invettive e quando gli dici ‘sì, ma stai parlando con la persona sbagliata’ si scusano tantissimo.

I Reclami Inutili – Il Gradasso

Che poi te li aspetti, un po’, quelli che arrivano a minacciare di chiamare l’amico del cuggino del fratello del compagno di scuola in grado di far ‘cadere qualche testa’, quando hai un Ufficio Reclami.

Insomma, son cose che succedono, (no?) in questo Paese meraviglioso.  Tutti hanno un pezzo grosso da tirare in ballo quando pensano di essere vittime di un sopruso perpetrato da gente minuscola, piccoli dipendenti da schiacciare come formiche sotto il peso del ‘lei non sa chi sono io’.

Tutti, si capisce, tranne me, ché io al massimo conosco il mio Corvo, e quello ti becca ma non è che fa licenziare la gente.

Comunque il giorno tanto agognato è arrivato. Ho trovato anche io il Reclamante Gradasso:

vi faccio licenziare

Quasi mi spiace di rispettare la privacy della gente, perché avrei voluto sapere, sul serio, cosa pensa l’ex compagno di scuola ed amico nominato come portatore delle Piaghe d’Egitto sul burocrate reo di non trovarsi al lavoro dalle 9 alle 13.

Oh, poi io mi chiedo se il Reclamante abbia composto il numero corretto. Capite anche voi che uno in grado di mandare a me una mail di minaccia contro la Rai è in grado di aver telefonato al Commissariato di Topolinia anziché al numero dedicato. E a meno che Topolinia non esista sul serio, è palese che non gli abbia risposto nessuno.

Io però sono una persona gentile, in fondo. Questo Reclamante è stato ignorato abbastanza, e ho pensato bene di rispondergli (vedi, Reclamante Gradasso? C’è pur sempre qualcuno che ti vuol bene, su questa Terra Virtuale):

vi faccio licenziare.risposta

Devo dire che se ricevessi io una risposta del genere come minimo mi incazzerei e scatenerei la Terza Guerra Mondiale (pure se me la stessi meritando, voglio dire).

Il Reclamante invece non ci ha proprio fatto caso. Si è scusato con la coda tra le gambe:

scuse

E niente, questo Ufficio Reclami continua a dare un sacco di soddisfazioni, dopotutto.

I Reclamanti Inutili – Lettere dai nostri abbonati

Sapevate che l’Ufficio Reclami ha degli abbonati? Io l’ho scoperto oggi…

ci scrive un nostro abbonato

 

Comunque io il canone dell’abbonato non l’ho mica ricevuto. Ditegli che quando mi arriva l’importo forse parlo con la Rai e chiedo di riattivargli i canali.

Mica siamo qui a pettinare le bambole.

(vi ricordo inutilmente, come sempre, che questo blog non è della Rai e di nessun altro Ente a cui avete reclami da indirizzare. Magari prima o poi la mia fiducia nella comprensione del testo dell’Utonto medio sarà ricompensata e prima di scrivere a me leggerete a chi state scrivendo…)